La sfida del Pico

L’isola di Faial e quella di Pico distano davvero poco quindi abbiamo optato per il traghetto. Avevamo deciso di soggiornare a Madalena, che è la zona portuale da cui saremmo arrivati da Faial. Giungiamo al nostro alloggio nel tardo pomeriggio, Casas do Verdelho, rustici appartamenti immersi nella famosa zona della cultura vinicola dell’isola di Pico. Questa zona viticola è patrimonio dell’UNESCO e il verdelho si coltiva con estrema fatica ma dà origine ad un ottimo vino.

L’isola di Pico è famosa, oltre che per i suoi vigneti, anche per ospitare la montagna più alta del Portogallo, il Pico Alto, che con i suoi 2351 metri è visibile da ogni parte delle isola centrali.

b498aea2-0be7-45c6-8c5f-cb00ff68a184

Ogni escursionista che approda in questa isola non può non cimentarsi nella sua scalata. L’escursione può essere fatta in solitaria, al costo di 10 € con incluso un GPS, o sotto il controllo di una guida, al costo di circa 35 €.

Abbiamo deciso di intraprendere questa avventura in notturna per poter ammirare l’alba dalla vetta della montagna. Un taxi ci ha portato alla Casa da Montanha, dove abbiamo pagato il nostro ticket di ingresso, ricevuto il GPS che serve fondamentalmente per essere sempre sotto controllo durante la salita e alle 1.00 del mattino siamo partiti.

9a4ce685-2fef-4ef8-9e97-dde0f48889da

SUGGERIMENTO: se affrontate la salita di notte, ricordatevi di portare una torcia o una ticca. Portatene una da tenere nello zaino per sicurezza. Copritevi bene perché, anche se siete a Pico in estate, dovete comunque raggiungere i 2351 metri. Quest’ultima accortezza è valida anche per la salita in diurna. Sembra quasi ovvio consigliare di portare abbondanti scorte di acqua e qualcosa da sgranocchiare durante la salita e qualcosa di più sostanzioso per quando avrete raggiunto la vetta.

Il percorso che porta alla vetta non consiste in un vero e proprio sentiero, sono solo presenti 46 paletti numerati che dovrete individuare e seguire. Non sottovalutate questa ascesa, quindi affrontatela solo se siete sicuri della vostra forma fisica e del vostro allenamento.

Tenendo un passo molto blando sarete in cima in circa 5 ore. Giusto in tempo per vedere sorgere il sole. Appostatevi vicino ad una delle fumarole calde e godetevi questo spettacolo. Sarete ripagati per tutta la fatica fatta nelle ore precedenti.

1899dd79-ac3f-47b0-9a02-7dae10a361ef

SUGGERIMENTO: l’ascesa al Pico è limitata a 160 persone contemporaneamente. Quindi se non avete prenotato una guida, che vi consentirà di avere un posto prenotato, potreste rischiare di arrivare e sentirvi dire che non potete salire. La salita in notturna, tendenzialmente, non presenta questo rischio perché poche persone decidono di intraprenderla. Online potreste trovare un form da compilare per affrontare la salita in solitaria, ma questo non vi da assolutamente nessun tipo di prenotazione. Si tratta solamente della registrazione della vostra anagrafica che vi farebbero comunque firmare al punto di partenza. Se una volta arrivati a Casa da Montanha vi sentirete dire che non potete ancora salire, dovrete aspettare che qualcuno dei 150 escursionisti tornino al campo base. Piuttosto seccante! Al seguente link potreste trovare qualche altra informazione, in portoghese!

Una volta rifocillati, abbiamo intrapreso la discesa. Circa 3 ore di dolore alle caviglie e alle ginocchia! Ouch! Ce la siamo meritati una birra giunti di nuovo a Casa da Montanha?

Salire in notturna significa non poter dormire, quindi al rientro avete due possibilità. Andare a riposarvi un po’, oppure, come abbiamo fatto noi, perdervi tra i vigneti e assaggiare la dolcissima uva.

Il giorno seguente ce lo siamo presi di relax con l’escursione in barca per andare a vedere balene e delfini. A Madalena ci sono diversi centri che vi porteranno in pieno Oceano Atlantico per poter ammirare questi magnifici animali. I prezzi non sono proprio contenuti, per il whale and dolphin watching la cifra si aggira intorno ai 50€. Potete trovare tutte le info al seguente link.

8442b6d8-7a89-4bb3-b58c-8c2be41b3332

L’uscita dura sulle tre ore circa e vi permetterà di fotografare varie specie di delfini e di ammirare le meravigliose balene. Vale davvero la pena pagare il prezzo richiesto!

Se avete ancora tempo, non troppo distante da Madalena, potrete visitare Gruta das Torres, una grotta di origine lavica. La visita dura circa 60 minuti per 8 € di prezzo. L’attrazione non è tra le più entusiasmanti, quindi vi consiglio di prendere un buon gelato da Quiosque Carapinha, un modesto chiosco vicino al porto, che pare sia il più buono delle Azzorre.

Quindi prossima destinazione: Sao Jorge!

Annunci