Alla scoperta di Londra: la nostra Top 10

 

Il momento in cui abbiamo messo piede a Londra per la prima volta, abbiamo subito pensato: “Vogliamo vedere tutto!!”. Purtroppo avevamo 6 giorni e non almeno due mesi ma non abbiamo comunque abbandonato il nostro desiderio. L’aspetto che si apprezza di più viaggiando low cost (London Calling! Ma low cost è possibile?) è la voglia di scoprire i luoghi a piedi. Londra è una città grandissima quindi è impensabile percorrerla tutta contando solo sulle proprie gambe, ma potete sempre decidere di scoprire i vari quartieri camminando.

Non sembra poi così tanto grande se la si pensa così, vero?

Camminare per Londra è un’esperienza favolosa perché ti permette di apprezzare tutti i cambiamenti di stile che caratterizzano la città, le epoche che ha attraversato, il presente brulicante di vita e multiculturalismo e ti permette di vivere la magia di scoprire luoghi che solo a piedi e con un po’ di curiosità possono essere scoperti. È come se Londra avesse al suo interno tantissime città diverse e ognuna con la sua anima: alcune zone ci hanno fatto davvero innamorare, siete pronti a scoprirle con noi?

  1. Il Big Ben

Quante abbiamo visto questo classico simbolo di Londra? Infinite! Ma trovarselo davanti, camminando lungo il Victoria Embarkment è veramente un’emozione. L’abbiamo visto per la prima volta al tramonto, quando tutta la torre con i riflessi del sole si tinge di una luce magica. Se attraversate il Westminster Bridge potete avere un’immagine d’insieme di tutta la House of Parliaments, di cui fa parte la famosa torre dell’orologio. Alla fine del ponte, quando vi troverete sulla sponda sud del Tamigi, scendete dalle scalette: vi troverete quasi al livello dell’acqua con una vista mozzafiato sul Big Ben. Siamo rimasti incantati a osservare e a scattare foto almeno mezz’ora!

  1. Covent Garden

È uno dei district che ci è piaciuto di più con la sua atmosfera allegra e i suoi angoli nascosti. Il centro di Covent Garden è la Covent Garden Piazza, un antico mercato al coperto, dove ora oltre ai negozi, ristoranti (anche il Jaime’s Italian, uno dei tanti ristoranti a Londra dello Chef Jamie Oliver) e pub, c’è l’Apple Market un piccolo mercato di artigianato e antiquariato. La maggiore attrattiva della Piazza è il continuo susseguirsi fino a sera di artisti di strada, con una particolare predilezione per gli illusionisti. Però non è questo l’aspetto migliore del distretto: lo sono i suoi angoli nascosti!

Innanzitutto, recatevi alla rotatoria di Seven Dials (vicino alla stazione della metro Covent Garden Station) e una volta lì, perdetevi nelle stradine decorate da bandierine che richiamano i colori della bandiera inglese. Tra Short Garden’s e Monmouth Street, non lasciatevi scappare Neal’s Yard: è un coloratissimo vicoletto dove dovete assolutamente fermarvi per bere un caffè (al Free Range People è ottimo), per mangiare una buona pizza all’affollatissimo Homeslice Pizza o per divertirvi tra i rimedi naturali del Neal’s Yard Remedies. Dopo il vostro buon caffè a Neal’s Yard, continuate a camminare su St. Martin’s Lane: a metà della via troverete sulla vostra destra e sulla vostra sinistra, più o meno alla stessa altezza, due vicoletti che sembrano rimasti fermi nel tempo, Goodwin’s Court e Cecil Court: il primo è una stradina del 1627 con ancora lampade a gas e vetrine in stile; la seconda è particolarmente indicata per gli amanti dei libri.

  1. I teatri

Se andate a Londra, assistere ad almeno uno spettacolo teatrale è d’obbligo! Camminando per il West End, infatti, vi imbatterete in decine di teatri e vedrete che sarà impossibile resistere. Un unico consiglio: prenotate il vostro posto con largo anticipo. Per gli spettacoli più famosi, il biglietto può costare fino a 150 £, ma se vi muovete in tempo riuscirete ad assistere allo stesso spettacolo per sole 17.50 £. Gli orari degli spettacoli variano da teatro a teatro, però in genere vi sono sia spettacoli pomeridiani (14.30 circa) che spettacoli serali (19.00/19.30). Appassionati di Shakespeare quali siamo, abbiamo assistito a Romeo and Juliet nella nuova versione di Kenneth Branagh al Garrick Theatre e a A Midsummer Night’s Dream al Shakespeare’s Globe, esatto proprio quello. Pensavamo che fosse costoso assistere ad uno spettacolo al Globe, invece con sole 5 £ abbiamo assistito allo spettacolo più bello che avessimo mai visto (per tutte le info). Abbiamo scelto la performance serale e il biglietto per lo Yard, per sentirci dei veri e propri groundlings come ai tempi di Shakespeare: si sta in piedi per tutta la durata dello spettacolo, ma l’emozione di vedere il sole scendere e illuminare la platea attraverso il soffitto aperto è impagabile e vale tutta la fatica! L’opera era rivisitata in chiave moderna e assolutamente divertentissima con gli attori che hanno recitato anche in mezzo al pubblico. Se dobbiamo scegliere il momento preferito della nostra settimana a Londra, non abbiamo dubbi, è questo!

  1. La Southbank

La Southbank non è solo la zona in cui si trova il Shakespeare’s Globe, ma è tutta la zona che costeggia la riva sud del Tamigi. Vi consigliamo vivamente di percorrerla a piedi lungo la Riverside Walk, almeno dal London Eye al Tower Bridge, nel tardo pomeriggio, visto che è una zona perfetta per un aperitivo in riva al fiume o per una cena all’insegna dello street food messicano e non solo. Siamo rimasti affascinati dagli artisti di strada che si esibiscono di continuo: in particolare abbiamo apprezzato la performance e la simpatia di Charlotte Campbell, una “London Busker” da più di tre anni (se volete sentire un  po’ della sua musica e capire l’atmosfera della Southbank, visitate il suo canale youtube). All’altezza del London Bridge, andate oltre la bellissima Southwark Cathedral e vi troverete al Borough Market, assolutamente da non perdere: chiude alle 18:00 per cui se volete godere di tutto il suo splendore, arrivate almeno un’ora prima della chiusura.

  1. Camden Town

Questa zona al Nord di Londra ci ha assolutamente conquistato! Se siete appassionati di vintage, di arte, di mercatini, dell’eccentricità, della musica e dei vinili, Camden Town conquisterà anche voi. Se arrivate dalla stazione della metropolitana, percorrete tutta Camden Street, attraverso i famosi negozi con grandissime decorazioni attaccate alle pareti. Alla fine della via troverete il Camden Lock Market (per tutte le info), il vero pezzo forte: un grandissimo mercato (in parte anche coperto) dove potete fare gli acquisti più bizzarri, a tutti i prezzi. È aperto tutta la settimana dalla mattina alle 18.00 del pomeriggio; se andate nel weekend troverete ulteriori stand, ma anche tantissima gente. Il Camden Lock rappresenta anche l’apoteosi dello street food: troverete più di una zona con cibo di strada da tutto il mondo (nel prossimo articolo parleremo proprio di questo).

  1. Brick Lane

Brick Lane è una via nel East End di Londra lunga circa 1 km con un’altissima concentrazione di immigrati sud-asiatici e per questo è conosciuta anche come “Bangla Town”. L’atmosfera qui è ancora diversa: i ristoranti e i minimarket asiatici convivono con una street art ricchissima e provocatoria. Non è difficile trovare proprio in qui la traccia delle opere di Bansky, per cui tenete gli occhi aperti! Approfittate per mangiare qualcosa: qui i prezzi sono più bassi rispetto ad altre zone. Dato che la camminata lungo Brick Lane non ruberà molto del vostro tempo, addentratevi nei vicoletti che la incrociano fino a Whitechapel. Vi sembrerà di essere stati catapultati nell’Ottocento, direttamente in libro di A. Conan Doyle, o tra i vicoli misteriosi di Jack lo Squartatore: per alcuni edifici sembra che il tempo si sia fermato, di sicuro meritano una visita!

  1. Notting Hill

Notting Hill è forse la zona più romantica di Londra, con le sue case colorate decorate con fiori e bellissime piante verdi. E poi, è impossibile non pensare al famosissimo film con Hugh Grant e Julia Roberts, non appena si imbocca Portobello Road! Noi l’abbiamo visitato durante la settimana ed è un quartiere molto calmo rispetto ai quartieri più centrali: se andate a fine agosto non potete perdervi il famoso carnevale caraibico che si svolge proprio qui. Anche lungo Portobello Road ci sono tantissime bancarelle e negozietti. Per i patiti del film, rimarrete delusi dalla Travel’s Bookshop, che oggi è un dozzinale negozio di souvenir; la porta blu però non vi deluderà: è esattamente quella del film e non potete mancarla, visto le persone che continuamente si fanno fotografare di fronte! Lo sapevate che lungo Portobello Road c’è l’Electric Cinema, il più antico di tutta Londra?

  1. Natural History Museum

In ogni guida viene definito come un museo per bambini invece, secondo noi, è molto apprezzabile anche dagli adulti. Innanzitutto, come la maggior parte dei musei (London Calling! Ma low cost è possibile?) ha l’ingresso gratuito, quindi potete entrare anche solo per una piccola visita. La struttura che ospita il museo è grandissima e, soprattutto, è molto bella: è stata costruita nel 1870 e gli appassionati di Harry Potter non potranno fare a meno di notare la somiglianza con la scuola di magia di Hogwarts!

DSC_0068

  1. St. James’s Park

Questo è solo uno dei tanti parchi presenti a Londra che meritano una visita. È il parco che costeggia The Mall, il lungo viale che porta a Buckingham Palace. Passate nella via interna al parco per arrivare al palazzo reale: vi troverete immersi in un’isola verde con laghetti, cigni, anatre e scoiattoli molto amichevoli! Se capitate qui in una bella giornata di sole, potete fare un pic-nic su delle comode sdraio (a noleggio) per riprendervi dalle lunghe camminate che sicuramente avrete fatto.

  1. Millennium Bridge

I ponti che attraversano il Tamigi sono un altro must della città. Il Tower Bridge non ha bisogno di presentazioni, ma non è l’unico ponte che vale la pena di attraversare. Il Millennium Bridge è un ponte pedonale e non è tanto la bellezza del ponte in sé che merita la visita; piuttosto il contrasto che crea con la St. Paul’s Cathedral che appare esattamente al centro della cornice creata dai piloni in acciaio che sostengono il ponte. Per godere di questa bellissima vista sulla cattedrale, vi consigliamo infatti di attraversare il ponte dalla Southbank (l’inizio del ponte è vicino al Globe Theatre) verso la cattedrale di St. Paul. Anche di notte, lo spettacolo che offre non è niente male: le luci della City e del Tower Bridge in lontananza si riflettono sull’acqua creando un meraviglioso gioco di luci.

Questi sono solo dieci dei tantissimi luoghi meravigliosi di Londra, ma vi daranno la possibilità di apprezzare le mille sfaccettature di questa città. Per scoprirne tanti altri, affidatevi alla guida Lonely Planet, sempre un’ottima scelta!

E voi che ne pensate? Quali sono i vostri luoghi preferiti? Condivideteli con noi!

Per vedere tutte le altre foto che abbiamo scattato a Londra, seguite l’hashtag su Instagram #becauseinLondonwewalk!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...